Storia della vela

STORIA DELLA VELA

Ad un certo punto della storia (non sappiamo precisamente quando) gli uomini, nell’andar per mare, compirono un passaggio importante: dalla forza umana e quella del vento; già gli antichi egizi, i persiani, i babilonesi ed ancora i fenici ed i greci navigavano con vele intessute per sfruttare la forza del vento, in sostituzione ai remi mossi da braccia instancabili.

Vale la pena menzionare le diverse tipologie di scafi la cui evoluzione portò ad ulteriori ed importanti passaggi, dalla caravella (che nacque intorno al XIV secolo come barca da pesca, ma che poi divenne la prima imbarcazione che affrontò il pericoloso oceano) fino al clipper (derivato dall’apporto statunitense, progettato per la velocità e con il quale la storia della navigazione a vela entrò nella sua era moderna); prima di quest’ultima svolta si era passati attraverso il galeone del XVI secolo: con 45 m di lunghezza e 10 m di larghezza ed un equipaggio di trecento uomini, i galeoni furono le navi della Invencibile Armada spagnola, poi della Venezia marinara, e delle marinerie olandese, francese e britannica; non si possono non menzionare il vascello del XVII secolo, la fregata del XVIII secolo, i brigantini introdotti in Europa sin dalla fine del Seicento (utilizzati perlopiù da viaggiatori e naturalisti: uno di questi fu il Beagle, che imbarcò Charles Darwin) e le golette.

Dopo il clipper, con la successiva evoluzione fu introdotto il motore che portò la Vela nell’esclusiva dimensione deldiporto o yatching che, anche se vanta origini anche più antiche rispetto all’introduzione del motore, prese a svilupparsi in Inghilterra, il riconosciuto centro storico e culturale della navigazione.

Si può dire che la pratica della Vela a livello agonistico sia iniziata nel 1622 quando sul Tamigi, a Londra, fu organizzata la prima regata fra due imbarcazioni: quella di Carlo II e quella del Duca di York.

Nel XVIII secolo la Vela era già diffusa in molti altri paesi. Il primo club, il Royal Cork Yacht Club, fu fondato in Irlanda nel 1720; la più antica organizzazione ancora oggi esistente è il Royal Yacht Squadron, fondato a Cowes, nell’isola di Wight, nel 1815.

Lo sport della Vela fu inserito ai Giochi Olimpici sin dalla prima edizione di Atene (1896) e vi è sempre rimasto, come disciplina ufficiale; a variare nei programmi dei Giochi sono state invece le diverse classi.

La Vela è governata a livello mondiale dall’ISAF (International Sailing Federation) ed in Italia dalla FIV (Federazione Italiana Vela).

Alcune delle informazioni che si trovano in questo articolo sono state estratte dal libro “Lo sport, le origini e i regolamenti” di Daniele Masala (ed. Caramanica 2016) | Questo portale non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *